Come si mantiene la reputazione negli ambienti virtuali?

Come Migliorare la propria Reputazione Online - Small Business Italia

I sistemi di reputazione online sono ampiamente diffusi nell'e-commerce, nel crowdsourcing e nel crowdfunding, nonché in una moltitudine di servizi nel mondo virtuale. Tuttavia, recenti ricerche hanno messo in evidenzia come l'attribuzione della reputazione potrebbe non essere correlata in modo razionale all'attuale comportamento degli utenti. 


Uno studio condotto dai ricercatori del Virtual Human Dynamics Laboratory (VirtHuLab) dell’Università degli Studi di Firenze e pubblicato nel 2018 dalla rivista “Future Internet”,  ha lo scopo di indagare quali fattori influenzano la formazione e il mantenimento della reputazione in un gioco multiplayer online. 


Dall'esperimento svolto con un totale di 266 soggetti sono emerse ulteriori prove su come le persone si basino principalmente sulla reputazione acquisita precedentemente dai loro interlocutori, ogni volta che viene chiesto loro di valutarli dopo l'interazione nel gioco. Pare che le persone per dare feedback dei loro interlocutori non si basino su euristiche  razionali: in generale, individui che avevano ottenuto un buon risultato nelle interazioni passate sono stati preferenzialmente premiati da ulteriori feedback positivi, mentre sono stati "puniti" da un feedback negativo persone che avevano accumulato un punteggio di reputazione negativo. Questo modo di dare il feedback sembra essere mantenuto a discapito dell'effettivo comportamento osservato. 


I risultati di questo studio hanno messo quindi in luce un aspetto critico dell'uso dei sistemi di reputazione in ambienti virtuali. In quanto, effettivamente, data questa tendenza al feedback, la reputazione sembra preservare il suo stato anche nonostante l'effettivo comportamento sociale del compagno. In altre parole, la reputazione sembra subire un effetto d'inerzia


La grande influenza esercitata dalla reputazione all'interno di un sistema di feedback appare in linea con gli studi sulla deindividuazione. Infatti, la reputazione in tali ambienti potrebbe trasmettere importanti informazioni sociali a cui le persone sono molto sensibili. L'anonimato e l'isolamento fisico che caratterizzano tali ambienti sembrano essere  in grado di innescare il processo decisionale euristico della reputazione. Questo processo finisce per rafforzare quelle valutazioni sociali (cioè la reputazione) che sono state costruite precedentemente da tutto il gruppo attraverso il sistema di feedback diffuso. 


In pratica, l'"euristica della reputazione" adottata dai giocatori sembra trascurare l'attuale comportamento dell'interlocutore, a favore di un giudizio conforme al suo comportamento passato.



Comments