Nessuno escluso. Come mi influenzano i sistemi reputazionali online?

The Ultimate Guide to Online Reputation Management 2019 | BirdEye

Comunicare online significa, solitamente, dover rinunciare ai social cues, ossia a indizi come l’espressione facciale, il tono di voce, il linguaggio del corpo che accompagnano e facilitano l’interazione faccia a faccia. 


Con lo scopo di ridurre l’incertezza che caratterizza lo scambio virtuale, i sistemi reputazionali sono stati concepiti per promuovere un rapporto di fiducia tra gli interattori, ossia tra le persone che usufruiscono di un servizio, acquistano un prodotto o partecipano ad una comunità. Supporre che persone diverse, con differenti caratteristiche di personalità, siano tutte ugualmente influenzate dai sistemi reputazionali online sarebbe oltremodo naïf.


Al fine di fare chiarezza sulla questione, i ricercatori del Virtual Human Dynamics Laboratory (VirtHuLab) dell’Università degli Studi di Firenze ha condotto e pubblicato una ricerca sulla rivista “Future Internet” volta ad indagare il ruolo ricoperto dai fattori psicosociali, così come dai tratti di personalità, nel determinare la suscettibilità individuale alla reputazione.


I risultati ottenuti dai ricercatori sono apparsi particolarmente articolati, rispecchiando a pieno l’interazione complessa che contraddistingue le variabili considerate. Per semplificare, i partecipanti all’esperimento che erano caratterizzati da alti livelli di Apertura, o Piacevolezza, o Ansia a cui veniva chiesto di svolgere un compito di decision making online che coinvolgeva un interattore anonimo, erano meno influenzati dalla sua reputazione rispetto coloro la cui personalità era caratterizzata da alti livelli di Coscienziosità o che erano maggiormente orientati alla Dominanza Sociale. 


In altre parole, le persone contraddistinte da Apertura, Piacevolezza, e Ansia apparivano meno suscettibili alla reputazione, rispetto a coloro che avevano ottenuto valori elevati in termini di Coscienziosità e orientamento alla Dominanza Sociale.


Questa ricerca si inserisce nel filone degli studi sulla reputazione, contribuendo ad esso con una riflessione sull’individuo che è influenzato e a sua volta influenza i sistemi reputazionali. Nonostante le critiche mosse a tali sistemi, sia in termini di attendibilità che di affidbilità, appare di primaria importanza continuare ad indagare l’effetto che la reputazione ha sugli individui e sui loro processi decisionali, visto il numero sempre più crescente di siti web e applicazioni che ne fanno uso. 



Comments