The excessive online Self-Presentation: l'analisi linguistica applicata a Facebook

Facebook lancia il Portale per gli adolescenti con i consigli per ...

Facebook e i social network hanno avuto un’esplosione di popolarità negli ultimi anni e sono ormai diventati un’istituzione sociale per gli adolescenti, che li usano per auto-presentarsi, per rappresentare e costruire la propria identità personale e per gestire le relazioni sociali.

Con l’obiettivo di rilevare caratteristiche psicologiche tramite l’analisi dei profili personali, questo studio del Virthulab (Guazzini, Cecchini, Guidi, Milani, & Meringolo, 2016) ha esaminato la relazione tra stile linguistico, auto-presentazione e altre attività svolte su Facebook nel corso di un anno, in un gruppo di adolescenti. 

Tramite l’analisi linguistica dei profili Facebook di 50 utenti (età media 17 anni), considerando solo i contenuti dei loro post pubblici, è stato sviluppato un nuovo modello intitolato “The Excessive Online Self-Presentation Model”.


I risultati hanno mostrato come l’eccessiva auto-presentazione consistesse nella divulgazione di informazioni personali e in un maggior numero di parole utilizzate e di post pubblicati. Inoltre, è stato scoperto che l’uso frequente di riferimenti sessuali nel linguaggio era associato con comportamenti di ricerca dell’attenzione.


I risultati di questo studio sono in linea con le ricerche precedenti sulle differenze di contenuto nelle auto-presentazioni online e confermano che l’analisi linguistica può essere uno strumento utile per analizzare le dinamiche cognitive all’interno degli ambienti virtuali, fornendo così un nuovo modello di valutazione per rilevare le caratteristiche psicologiche fondamentali del comportamento degli adolescenti online. 



Comments